La Controriforma cattolica nel XXImo secolo
Print Friendly, PDF & Email

XXIV CONGRESSO DELLA PONTIFICIA ACCADEMIA MARIANA INTERNAZIONALE

LA MADONNA DI FATIMA E
IL VATICANO II : DISACCORDO TOTALE

di fra’ Francesco di Maria degli Angeli

INTRODUZIONE

CHE farà papa Francesco il prossimo 13 maggio a Fatima per il centenario delle apparizioni ? Proseguirà il cammino dei suoi predecessori – il beato ( ?) Paolo VI, san ( ?) Giovanni Paolo II e Benedetto XVI – occultando scandalosamente il messaggio della Vergine dal Cuore Immacolato ? Assisteremo a un raddoppio della “ diabolica lotta contro il messaggio ”, per riprendere la stessa espressione usata da suor Lucia ?

Oppure il papa aprirà il suo cuore alla grazia e al istero di Fatima, “ ascoltando attentamente la Madre di Dio ”, com’egli stesso raccomandava lo scorso 11 maggio evocando la festa liturgica della Madonna di Fatima ?

Ne dipende tutto il nostro avvenire : il nostro avvenire, ossia l’eterna salvezza di una moltitudine di anime o la loro perdita, il raddrizzamento della Chiesa o il “ diabolico disorientamento ” generalizzato, la pace del mondo o la sua rovina mediante la fame e la “ guerra mondiale a pezzi ”, come dice papa Francesco.

Orbene, per preparare il centenario delle apparizioni e il pellegrinaggio del papa, la Pontificia Accademia Mariana Internazionale ha organizzato a Fatima, dal 6 all’11 settembre scorso, il suo XXIV Congresso Mariologico sul tema : “ L’EVENTO DI FATIMA CENTO ANNI DOPO : STORIA, MESSAGGIO E ATTUALITA ”.

Era la prima volta che quest’Accademia, che riunisce un proprio congresso ogni 4 anni, pretendeva di trattare sulle apparizioni e sul messaggio di Fatima dall’A alla Z, facendolo con l’approvazione e gl’incoraggiamenti di papa Francesco, il quale vi ha inviato, come delegato speciale, il cardinale José Saraiva Martins, claretiano e già prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi (dal 1998 al 2008).

In breve, era un evento e quindi noi ci siamo andati : noi, ossia fra’ Michel-Marie du Cabeço e io, assieme a una decina di amici falangisti.

Chi è la PAMI, organizzatore del Congresso

« Il Congresso » Secondo il documento distribuito ai congessisti, all’inizio di questo Congresso « rientra tra le initiative promosse dal Santuario di Fatima per celebrare il primo centenario delle apparizioni della Beata Vergine Maria ai tre pastorelli. »

Circa  500 « cultori di mariologia e studiosi da diverse parti del mondo » hanno participato, nel Santuario di Fatima a questo Congresso « che è stato organizzato dalla Pontificia Accademia Mariana Internazionale, in collaborazione sia con il comitato locale presieduto dal rettore del Santuario, don Carlos Cabecinhas, sia con le diverse società mariologiche nazionali. »

*  *  *

« L’Accademia Mariana Internazionalis e stata fondata nel 1946 da P. Carlo Balic, O.F.M. con lo scopo di promovuere gli studi scientifici, speculativi e storico-critici sulla Beata Vergine Maria.

 L’8 dicembre 1959 sotto il ponteficato di Papa Giovanni XXIII, con il Motu Proprio Maiora in dies, l’Academia riceve il titolo di « pontificia » e divenne un centro internazionale per il coordinamento degli studi mariani promossi dalle diverse Società Mariologiche sparse in tutto il mundo, sopratutto attraverso l’organizzazione periodica dei Congressi Mariologico-Mariani Internazionale, l’edizione dei rispettivi Atti e di altre collane mariologiche.

Il Presidente della PAMI e il  Segretario  sonno nominati dal Sommo Pontefice. »

(Annuario Pontificio 2016, p. 1891)